Collettivo femminista comunista (di Via Pomponazzi)

In occasione delle elezioni del maggio ’72, donne del Manifesto e femministe di Lotta femminista si incontrano; a questo primo nucleo, formato da donne insoddisfatte per motivi diversi dell’elaborazione dei gruppi di appartenenza, si aggiungono poi donne del Gruppo Gramsci e si forma il collettivo che si trasferisce a Via Pomponazzi nel 1973. Si cerca di integrare l’attenzione al movimento di classe con le tematiche femministe e interventi all’esterno.

La pratica dell’autocoscienza – individuata come momento indispensabile per l’autonomia del movimento – è il passo successivo, attuata in piccoli gruppi da 7 a 10 donne (fine ’73) che si riversano nelle riunioni del Collettivo.

volantino Collettivo femminista comunista herstory  donne storia collettivi gruppi mappa8 marzo 1974  – Collettivo femminista comunista di Via Pomponazzi

Nell’ottobre ’74 il collettivo, che incontra difficoltà a tenere insieme gruppi e riunioni assembleari, a convivere con le diversità dei gruppi e a gestire il rapporto con le scadenze della politica esterna, organizza un Convegno dei piccoli gruppi.

volantino femminista Pomponazzi herstory  donne storia collettivi manifestazioni gruppi mappa[1975] – Firmiamo. Collettivi femministi romani di via Pomponazzi

Dopo il Convegno, oltre ai piccoli gruppi, si formano le Commissioni di lavoro del collettivo su temi specifici per l’intervento nel sociale: Donna e salute, Donna e lavoro, Donna e cultura, Donne e psicanalisi, Donne e scuola.

volantino Collettivo femminista comunista Pomponazzi herstory  donne storia collettivi manifestazioni gruppi mappa [13 novembre 1974] – Manifestazione per il nuovo diritto di famiglia

Nell’aprile ‘75 si svolge un incontro di verifica del lavoro svolto dalle Commissioni.

effe Collettivo femminista Pomponazzi herstory  donne storia collettivi manifestazioni gruppi mappa1975 – Esperienza di un gruppo Collettivo femminista comunista di Via Pomponazzi (da effe n. 5)